La taurina è un aminoacido che ha conosciuto il suo periodo di maggior gloria con la prima comercializzazione della bevanda energetica RedBull.

Si è infatti diffusa la convinzione che questa fosse ricavata dai testicoli del toro, con tutte le raffigurazioni che questo poteva suscitare nell’immaginario collettivo.

Tuttavia, al di là delle leggende metrpolitane, quest’aminoacido svolge delle funzioni molto importanti nel nostro corpo, principalmente legate al corretto funzionamento del sistema nervoso.

La taurina – un aminoacido quasi essenziale

La taurina, pur essendo un aminoacido che si trova negli alimenti di origine proteica, è praticamente assente nelle fonti proteiche di origine vegetale, mentre è fortemente presente in quelle di origine animale, come la carne, le uova o il latte.

Inoltre, si è dimostrato che essa è un aminoacido condizionatamente essenziale, proprio come la glutammina. Ciò significa che il nostro organismo è sicuramente in grado di produrlo, a partire dalla metionina e dalla cisteina, coadiuvate dalla vitamina B6.

Tuttavia, in alcune situazioni fisiologiche, legate ad esempio a stress emotivo o apporto non sufficiente, la velocità di produzione è troppo bassa per sopperire al fabbisogno dell’individuo.

Inoltre, affinchè il nostro corpo possa utilizzare correttamente la taurina, è necessario un corretto apperto di zinco. Si nota infatti una stretta correlazione tra chi ha alti livelli di taurina nel sangue e bassi livelli di zinco. Questa condizione porta ad uno scarso utilizzo della taurina a livello cellulare.

Gli effetti della taurina

Gli studi sulla taurina non si sprecano, rispetto a quelli su altri aminoacidi. Finora è stata dimostrata con sicurezza la sua azione a livello di cuore, nel quale essa è di supporto alle funzioni muscolari, e di cervello, nel quale stabilizza l’azione di diversi neurotrasmettitori. Tuttavia, i meccanismi veri e propri alla base del loro effetto non sono ancora stati dimostrati.

La carenza di taurina

La carenza di taurina è piuttosto rara in una dieta normale non vegetariana. Per questo motivo, non sono stati studiati sufficientemente i sintomi da carenza. Tuttavia, in condizioni di palesata carenza di quest’aminoacido nel sangue (ad esempio a causa di malattie genetiche) si possono riscontrare problemi principalmente a carico del sistema nervoso centrale, con stati di sonnolenza, apatia e astenia.

La taurina in ambito medico

In ambito medico,la taurina viene utilizzata come coadiuvante per alcuni tipi di epilessia. L’effetto prodotto da dosi molto alte di taurina è probabilimente lievemente depressivo del SNC, con un’azione che si descrive come simile a quella del GABA.

Fatta eccezione per casi particolari, tuttavia, l’integrazione con la taurina non è necessaria per uno sportivo, e l’eventuale somministrazione di questa in dosi importanti è comunque da far valutare ad un medico.

lattina di redbull

Teniamo presente che una lattina di Redbull dal 250 ml contiene esattamente 1 gr di taurina, e che spesso gli integratori che troviamo in farmacia (disponibili solo dopo presentazione di ricetta medica) contengono dosi simili, se non inferiori a queste. Nel caso abbiate bisogno di dosi più elevate rispetto a quelle standard, il vostro medico potrebbe decidere di prescrivervi un preparato galenico.